il convegno > relazioni > M. Voltaggio

Da Orsola Formicini a Gaetano Marini: vicende storiche dell'archivio di S.Cosimato

di M. Voltaggio

La ricerca sulla storia dell'archivio di San Cosimato, nasce come studio a latere di di una breve analisi paleografica condotta nel 2004, finalizzata al censimento dei rogatari di area sutrina attivi tra X-XII secolo. Molti aspetti relativi allo spostamento delle carte di San Cosimato nei secoli, dai primi ordinamenti di Orsola Formicini (1598) a quelli di Gaetano Marini (1801) e degli archivisti di Stato (1875), si ricostruiscono grazie ad una attenta visione delle numerose notule presenti al verso delle pergamene. In particolare, grazie alle notule attribuibili a Gaetano Marini - che studiò l'archivio di San Cosimato per l'edizione dei suoi "Papiri diplomatici" - è possibile oggi correggere l'erronea rinumerazione delle carte effettuate dagli archivisti di Stato tra 1875 e 1981.
* (clicca l'immagine per andare avanti)

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player