il convegno > relazioni > Laura Gigli & Marco Setti

Il complesso di San Cosimato. Sintesi e primi risultati della recente campagna di restauro e di indagine.

di Laura Gigli e Marco Setti

Si dà notizia di alcuni interventi di restauro recentemente conclusi  nel complesso di San Cosimato, che hanno stimolato nuovi studi sul monumento: il portale lapideo della facciata sistina, configurato architettonicamente per racchiudere esattamente il triangolo aureo, di cui si propone la lettura iconografica ed iconologia ed il riferimento ad Andrea Bregno; l’affresco sullo sfondo del timpano, ove è apparsa l’impronta evanescente del dipinto raffigurante la Madonna col Bambino e due angeli, per il quale si avanza il nome di Pier Matteo d'Amelia; le ante lignee donate da suor Dionora Teti nel 1661; la fontana nel “paradiso” antistante la chiesa.

— LAURA GIGLI, Il portale della chiesa di San Cosimato. Un'allegoria dell'Ars medica fissata sulla pietra,  in Strenna dei  Romanisti, Natale Di Roma 2010, ab U.c. MMDCCLXIII, pag. 311- 332

— L.GIGLI, "Le immagini e le fantasie di Andrea Bregno nella cornice del portale della Chiesa di San Cosimato in Roma" - M. SETTI, "Architettura, scultura e pittura: il triangolo aureo nel portale
della Chiesa di San Cosimato", in La Forma del Rinascimento. Donatello, Andrea Bregno, Michelangelo e la scultura a Roma nel Quattrocento, a cura di C. Crescentini e C. Strinati, Roma 2010, pp 373-379.